Il foliage autunnale è uno degli ultimi trend di vacanza di questi anni, perdersi in meravigliosi sentieri per ammirare le foglie che cadono e gli alberi che cambiano colore è uno tra gli spettacoli più emozionanti al mondo. Una perfetta occasione per trascorrere qualche giorno di vacanza tra settembre e ottobre e prolungare di qualche giorno le vacanze estive.

In Liguria uno dei luoghi migliori per ammirare il foliage autunnale è il Parco del Beigua, non lontano da Arenzano, dove, da settembre a inizio novembre, i verdi boschi si trasformano in un caleidoscopio di colori caldi, gialli che virano all’arancione, rossi cupi e tutte le tonalità del marrone. Le temperature ancora miti e le giornate di sole permettono di godere di piacevoli passeggiate in scenari resi ancora più affascinanti dal cambio di stagione, calpestando colorati tappeti di foglie lungo i sentieri che attraversano boschi di castagno e rovere.

Oppure il Parco Nazionale della Majella, in Abruzzo, è uno dei parchi più variegati al mondo. Al suo interno infatti è presente una fauna straordinaria (come il lupo e l’orso), ma è anche il Parco dei vasti pianori d’alta quota e dei canyon selvaggi e imponenti, degli Eremi, delle Abbazie, delle capanne in pietra a secco e dei meravigliosi centri storici dei Comuni che ne fanno parte. Uno dei luoghi più suggestivi per ammirare il foliage autunnale è sicuramente il Bosco di Sant’Antonio, tra gli alberi monumentali e i faggi a forma di candelabro.

Il Parco Regionale del Matese, a cavallo fra Campania e Molise, è uno dei luoghi più caratteristici per ammirare il foliage, avvicinando anche i bambini al fascino della natura. Si possono infatti organizzare dei mini-break nei fine settimana di ottobre e novembre o durante i ponti e le festività, magari pianificando anche un po’ di trekking o un weekend fuori porta a stretto contatto con la natura.

Per concludere, le langhe piemontesi sono sicuramente uno dei luoghi più suggestivi dove ammirare il foliage; qui i colori autunnali insieme ai vigneti, alle torri, ai castelli e ai borghi disegnano paesaggi indescrivibili da non perdere.