Oppo ha presentato la Under Screen Camera, inaugurando la nuova generazione di innovazione per gli smartphone, soluzione definitiva per un display full-screen.

Durante il MWC Shanghai 2019, Oppo ha svelato la sua rivoluzionaria Oppo Under-Screen Camera (USC), presentando per la prima volta la propria rivoluzionaria innovazione nel design per smartphone.

L’ultima soluzione per un display full-screen di Oppo, la USC, supporta un modulo fotografico personalizzato che cattura più luce sfruttando al tempo stesso algoritmi ottimizzati e apprendimento dell’IA per migliorare la prestazione della fotocamera. Contestualmente, il controllo dello zoom viene gestito direttamente sullo schermo per controllare i pixel nell’area direttamente sopra la fotocamera.

Grazie al materiale particolarmente trasparente con cui è realizzato lo schermo, la tecnologia permette un passaggio di luce sufficiente a consentire al display di coesistere con le funzioni della fotocamera, tra cui la fotografia, lo sblocco del viso e le videochiamate.

In termini di hardware, Oppo usa un materiale personalizzato altamente trasparente che crea un bilanciamento tra le feature del display e la trasmissione della luce attraverso lo schermo. In collaborazione con i suoi partner, la casa cinese ha anche personalizzato il modulo fotografico con un’apertura e un sensore più largo, oltre a una miglior dimensione dei pixel per ottimizzare la fotografia.

Per il software dietro la USC, è stato applicato un algoritmo proprietario ottimizzato a quello dell’HDR, di rimozione foschia e di bilanciamento del bianco per migliorare la qualità delle immagini. Basato sull’algoritmo personalizzato che migliora luminosità e dettaglio, l’USC è in grado di fornire immagini con una qualità che si avvicina a quella degli smartphone mainstream, supportando anche funzioni come la modalità bellezza intelligente e i filtri fotografici.