Sulla scia di quanto già visto con la Ford Mustang Bullitt, torna la Aston Martin Goldfinger DB5, grazie alla collaborazione tra Aston Martin e EON Productions, la casa di produzione cinematografica dei film di James Bond.

Dopo il successo del progetto di continuazione di DB4 GT, una serie limitata di 25 esemplari DB5 Goldfinger sarà creata per i clienti da Aston Martin Works e EON Productions. L’Aston Martin Goldfinger DB5 sarà basata sulla leggendaria auto di James Bond del 1964 e costruita da Aston Martin Works a Newport Pagnell, la casa originale della DB5. Saranno autentiche riproduzioni delle DB5 visto sul grande schermo, con alcune modifiche per garantire i massimi livelli di qualità e affidabilità della costruzione.

Aston Martin Goldfinger DB5

La DB5 fece la sua prima apparizione nel terzo film di James Bond, Goldfinger, al fianco di Sean Connery nei panni di James Bond. Caricata di gadget e armamenti costruiti da Q Branch, l’Aston Martin dell’agente segreto è diventata un successo immediato con gli spettatori.

Sull’Aston Martin Goldfinger DB5 saranno inclusi gadgets funzionanti come le famose targhe rotanti rese celebri nei film di 007. I gadget saranno co-sviluppati con il premio Oscar® Chris Corbould, supervisore degli effetti speciali dei film di James Bond. Ufficialmente approvate da Aston Martin e EON Productions, tutte le auto della serie Goldfinger avranno il color Silver Birch, proprio come l’originale.