Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio è protagonista alla Mitteleuropean Race 2019: è andata in scena infatti la quarta edizione della competizione di regolarità a Trieste. Alfa Romeo supporta attivamente la manifestazione e mostra al pubblico una Stelvio Quadrifoglio, il SUV che incarna perfettamente l’essenza sportiva del “DNA Alfa Romeo”, fatto di prestazioni, eccellenza tecnica, piacere di guida e stile mozzafiato.

Il marchio Alfa Romeo è quindi protagonista della quarta edizione della “Mitteleuropean Race”, la competizione di regolarità classica per vetture storiche costruite fino al 1971. Tra le grandi novità di questa edizione, il passaggio tra zone archeologiche e borghi medioevali. Le tre giornate di gara si sono aperte nello splendido scenario della Laguna di Grado presso il Golf Club, con le verifiche tecnico-sportive e la piccola novità della gara di regolarità sulla Cart Golf elettriche sul green, seguita da dinner party sul mare.

Nella giornata di sabato le vetture sono partite da Trieste seguendo la salita della Trieste-Opicina, chiamata anche la “Monza in salita”, scenario di epiche contese dal 1911 al 1971. Celebri piloti di ogni epoca che si sono cimentati lungo questo percorso, da Tazio Nuvolari, che firmò imprese storiche a bordo di vetture Alfa Romeo – come il successo al Nürburgring nel 1935 – sino ad Andrea de Adamich, la cui carriera si è spesso intrecciata con i modelli del Biscione, dalla Giulia GTA alla Tipo 33.

Il percorso prosegue sconfinando in Slovenia per poi attraversare le colline del Collio e le sue vigne. Prima del rientro a Trieste, Laguna di Grado, Aquileia e Palmanova. La seconda giornata di gara è partita nuovamente da Trieste, passando dal Castello di Spessa e dall’Abbazia di Rosazzo per poi scendere nuovamente sul mare e terminare al Golf Club di Grado.

Anche quest’anno inoltre è tornata la Mitrace Cup, trofeo riservato alle Alfa Romeo 4C, 8C e a Giulia e Stelvio Quadrifoglio. Durante la kermesse il pubblico ha potuto ammirare proprio il primo SUV della storia del brand nella prestazionale versione Quadrifoglio. Vero e proprio concentrato di tecnologia, Stelvio Quadrifoglio è equipaggiato con l’esclusivo 2.9 V6 Bi-Turbo benzina, in alluminio e ispirato da tecnologie e competenze tecniche Ferrari, che eroga 510 CV di potenza massima e sviluppa una coppia di 600 Nm. Esprime dunque l’autentico “spirito Alfa” – piena emozione di guida, massime performance e stile distintivo – in una sport utility.