Street Art in Store Tawa – Secondo appuntamento per il progetto speciale “Do you love Street Art?”, ciclo di mostre di graffiti e street art che si terranno per tutto il 2019 negli eleganti ambienti di NH Collection Milano President in Largo Augusto 10 a Milano.

Il progetto, curato da Street Art in Store, giunge quindi al suo secondo appuntamento. Dopo i graffiti 3D “True & False” del writer wild styler Pongo, gli ambienti cambiano volto con le opere di Tawa che saranno le protagoniste della seconda mostra intitolata “Anatomic Style”. Dal 20 maggio al 30 giugno, la monografica riflette la costante ricerca nell’ambito del segno, del gesto e della materia.

Anatomic Style è non solo il nome della mostra ma anche quello del suo stile unico e distintivo, di cui Tawa è il creatore. Su muro e su tela, i suoi graffiti vengono costruiti attorno a una colonna vertebrale da cui partono segni tracciati con ruote di pneumatico, colpi di spatola, spray. I materiali utilizzati sono insoliti, tipici degli scenari urbani, come il bitume, il cemento, lo stucco, le sabbie o le impronte degli pneumatici.

L’artista esplora interconnessioni e assonanze del mondo urbano, all’interno di un progetto che ha l’obiettivo di creare un nuovo orizzonte letto in maniera talmente intima da sottrargli quasi riconoscibilità. Il mondo astratto, piuttosto che svelare evidenzia nuovi aspetti della realtà.

Tema di riflessione è proprio il rapporto tra la composizione astratta ed il suo supporto su tela in un percorso espositivo in cui le opere dialogano tra loro tramite il segno e gli stilemi anatomici proposti dall’artista, che esprimono uno spostamento concettuale rispetto alla loro collocazione originaria e riattivando, di conseguenza, la dialettica tra esposizione e strada.

Connessione con la realtà urbana che viene enfatizzata dalla precisa scelta cromatica e dai materiali: oro, catrame e bitume, cemento e tocchi di rosso, i muri migrano sulle tele. Una pittura non solo visiva e materica, che ci riconduce alla dimensione metropolitana, ma anche tattile nella serie Braille, che prosegue la profonda indagine che l’artista opera sui codici della scrittura.

Una pluralità di linguaggi: segni calligrafici, materia densa, impronte che evocano la strada sono questi i tratti distintivi della pittura di Tawa. Una riflessione sulla codificazione del linguaggio, il riferimento all’orizzonte urbano, attraverso l’uso di pneumatici, e infine la dimensione tattile del colore, capace di trasformare la tela in un terreno di confronto continuo rispetto alla realtà.

Tutte le opere esposte negli splendidi ambienti del NH Collection Milano President sono anche in vendita.
Di particolare interesse sarà Enter The Tag, l’opera realizzata da Tawa con Dada, un’opera d’arte che unisce la passione per la materia composita e stratificata di Tawa alla delicatezza e all’eleganza raffinata delle geishe di Dada: un “quadro nel quadro”, in cui entrambi gli artisti giocano sulla percezione della realtà, evocando un confine sottile, quasi indefinito, tra ciò che è reale e quello che ne è la sua percezione.